ntc Nexus One e autoradio

"lo domando a te perché sei la mia ultima spiaggia": e così mi è stato posto un interrogativo che mai e poi mai mi sarei sognato di poter rispondere, proporre una soluzione, implementarla e collaudarla felicemente.

Il problema

Un mio conoscente voleva usare il suo cellulare come player musicale, attaccandolo all'autoradio della sua vettura.
Comperato un semplice cavetto jack-jack stereo tutto sembrava essere corretto.
Durante l'utilizzo succedevano però strani eventi quali: il brano andava in pausa, poco dopo ripartiva, saltava avanti e indietro. sembrava che qualcuno premesse i tasti di controllo del player involontariamente.

Analisi: implementazione dei controlli su cavetto

Tempo addietro mi domandavo come dal cellulare Philips Savvy di mia proprietà potesse essere comandato l'avvio e interruzione di conversazione via auricolare via filo pur essendoci i soli cavi di cuffia e microfono. Smontato l'auricolare notavo che con l'aiuto di piccole resistenze il pulsante andava a modificare l'impedenza della cuffietta con la pressione del pulsante. Ipotizzavo che il cellulare con lo stadio di uscita dell'altoparlante ci fosse abbinato un rilevatore di impedenza sia per accorgersi che era agganciato un auricolare sia per captare la pressione del pulsante.
Ho quindi dedotto che anche il cellulare del mio conoscente avesse questa possibilità che però veniva mal interpretata: non essendoci attaccate le cuffiette ma un'autoradio, il cellulare non sentiva i classici 16, 32 o 64 Ohm di impedenza tipiche delle cuffie ma era in balia dei 10K, 47K, 100K Ohm o altri tipici di un ingresso di tipo line in presente nelle autoradio, stereo domestici, computer.
Da qui, a causa della musica stessa non essendoci un corretto interfacciamento tra lo stadio di uscita del cellulare e quello in ingresso dell'autoradio, il cellulare sentiva variazioni di impedenza bizzarre che venivano interpretate come comandi da impartire al player.

Realizzazione

Per cui, saldatore alla mano e buona volontà, ho costruito un cavetto che prevedesse in uscita dal cellulare una resistenza da 220Ohm veso massa e una resistenza da 4,7KOhm veso l'ingresso dell'autoradio, sia per il canale destro che il sinistro, come da schema.
Schema cavo
In questo modo l'autoradio sente una impedenza sufficientemente stabile sui 220Ohm al netto qua qualsiasi variazione attenuata dalla resistenza da 4,7KOhm che oltre a tale scopo meglio accorda lo stadio di uscita del cellulare con lo stadio di ingresso dell'autoradio.

Risultato

Adesso il cellulare non fa più azioni involontarie e la playlist scorre felice.