Appendici

Come tentare di aggiustare un lettore CD-Rom

Senza autolode posso dire che con questi semplici passi ho personalmente rigenerato l'80% del cd rotti che mi sono capitati tra le mani.
Punto per punto verra' segnalato il livello di competenza che bisogna avere per procedere.

Dopo ogni punto testate il cdrom dopo averlo rimontato, potete anche provarlo semismontato ma attenzione, NON guardate mai la lente, il laser e' invisibile e danneggia irreparabilmente l'occhio umano; in piu', se durante la prova vi cade potreste fare dei cortocircuiti nel drive condannandolo definitiamente. non fate tutti i passi se non necessario, potreste fare peggio!!.

  • Livello 0, scaricatore di porto.
    Aprire lo sportellino del cdrom (magari con l'apposito pulsante) anche a pc acceso, prendere un compressore d'aria, regolarlo tra le 5 e 6 atomosfere e dirigere il getto in modo omogeneo da una distanza di circa 10cm diretto verso la fessura per circa 10-15 secondi.
    Attenzione!, possibile abbondante fuoriuscita di povere dal retro del pc.

  • Livello 1, arrotino.
    Smontare il cdrom dal computer, aprire in modo da accedere alla parte superiore, eventualmente togliere il controfermo del cd. (E' la piastra con il controperno dove appoggia il cd inserito). Con un panno di COTONE (vietata la lana e la seta) appena inumidito passare delicatamente la lente, poi passarla con lo straccio secco per asciugarla semplicemente solo toccandola, senza forzarla. Come liquido usate qualcosa di neutro, assolutamente vietato alcool, verichina, candeggina, qualsiasi derivato del cloro o soluzioni basiche.
    evitate il contatto con le dita.
    Se il cdrom e' di un fumatore, controllate l'accumulo di polvere tra la lente e l'alloggio del movimento magnetico della lente.

  • Livello 2, orologiaio svizzero.
    Rismontare il cdrom, aprire in modo da accedere a tutte le connessioni tra le schede e tra schede e parti mobili.
    Allentare tutte le connessioni, se possibile date una spruzzatina di spray antiossidante, e riallacciate bene tutto, prestando attenzione che tutte le connessioni siano combacianti.

  • Livello 3, chirurgo plasico
    Se ancora non funziona, rismontatelo, controllate tutti i passi precedenti, individuate il piccolo trimmer (rotellina con contatto strisciante) vicino la lente, muovetelo e riportatelo all' incirca nella posizione precedente.

  • Livello 4, desperados
    Se ancora non funziona, provate a muovere delicatamente il trimmer ora a destra ora a sinistra, e che la fortuna vi assista.

    Mi raccomando, la massima attenzione, sopprattutto per i vostri occhi.

  • Come utilizzare il display della frequenza del vostro chassis come spia dell'HD

    Se la frequenza del vostro processore non ci sta piu' nell' indicazione a 7 segmenti del vostro chassis, se non volete esprimerla in esadecimale, se anche in esadecimale non ci sta, e siete stufi di non vedere la misera spietta rossa dell 'HD questo progetto fa per voi.

    Ingredienti

  • Uno chassis (lo scatolozzo del pc) con display per la frequenza a 2, 2 e mezzo o 3 cifre.
  • Qualche jumper, ma forse ne avanzerete qualcuno.
  • un cacciavite phillips.

    Difficolta': medio-bassa

    Procedimento

  • Smontare il coperchio ed eventualente anche il pannello frontale, per individuare il circuito del display.
  • individuare il filo o i fili che vanno alla scheda madre ai piedini "Turbo led".
  • individuare sul circuito due file di jumper.
  • staccare tutti i jumper da una delle due file e vedere cosa succede sul display, se avete staccato la fila giusta dovrebbe sparire il numero che c'era altrimenti avete staccato i jumper relativi all' altro numero relativo alla frequenza bassa.
  • Staccate i fili del turbo led dalla scheda madre (potrebbero gia' essere staccati) e attaccateli entrambi a due punti di massa, per esempio ai piedini centrali del connettore del pc speaker (che staccherete momentaneamente), dovrebbe comparire un' altro numero sul display (e' possibile che il filo del turbo led sia uno e non due, corrispondera' al +).
  • tramile la fila di jumper che non e' stata toccata componete il disegno che piu' vi aggrada, eccovi alcuni esempi piu' o meno utili.
    • 2 cifre: Hd, hd, Pc, PC, dr, dF, oo, OO, --, ==, 88, [], ...
    • 2 cifre e mezza: idE, IdE, iii, III, iOi, inc, lAn, ...
    • 3 cifre: hdd, hdc, din, rut, biP, LEd, act, dSc, dSC, buS, nEt, LAn, C-8, ooo, OOO, [-], [_], ===, ---, 888, ...
  • staccate i fili del turbo led dalla massa (precedentemente attaccati) e attaccate quello corrispondente al piu' (quello non bianco o non nero solitamente) al piedino - della connessione luce Hard disk. LASCIATE l'alro filo libero, NON attaccatelo al piedino + della luce HardDisk. Solitamente per la luce HardDisk il + e' sempre a 5 Volt (con resistenza di pull-up da 330 o 390 ohm) e il meno va al corrispettivo filo del bus ide.
  • dovrebbe funzionare, ossia se si accede all' Hard Disk si dovrebbe accendere il display con i caratteri da voi selezionati.
  • se funziona al contrario (si spegne agli accessi al disco), cambiate la fila di jumper sul display
  • se non funziona, provate l'altro filo del connettore turbo oppure il piedino + (sempre SOLO con il filo corrispondente al piu' del turbo.
  • se in cascata al display c'e anche il turbo led, e non lo volete staccatelo dalle connessioni sul display.

    Se non siete sicuri e non volete far danni, non fate tutto cio', non ne vale la pena... forse.

  •